Gaver Belvedere

Breno

Gaver Belvedere

Descrizione

  • Esposizione: Sud
  • Periodo consigliato: estate calde giornate mezze stagioni
  • Tipo roccia: granito, piccoli funghi e spalmi placche appoggiate a quasi verticali
  • Protezioni: fix e spit non sempre ravvicinati soprattutto nei tiri piu facili

Falesia attrezzata nel periodo che va dai primi anni '80 fino a metà degli anni '90, ad opera di chiodatori Gianzero Marca, Matteo Rivadossi e Giuliano de Giacomi.

Il complesso si presenta come un'ottima placca granitica, inserita in un contesto stupendo quale è la piana del Gaver.

L’avvicinamento la prima volta può sembrare un po' rognoso, ma porta a un traguardo meritato: l’arrampicata è su bellissimi funghetti e spalmi di aderenza spietata, qui tecnica e calma la fanno da padrone e l’isolamento della falesia vi aiuterà nella vostra salita introspettiva.

I gradi vanno dal 4° grado al 7c ma a parer nostro il grado migliore è il 6b, alcuni tiri di grado basso possono apparire un po' lunghi nelle protezioni e quindi sconsigliabili per i neofiti; detto questo il divertimento per gli amanti del genere è assicurato.

C’è un altro settore di questa falesia conosciuto con il nome alle cave, ma essendo semi abbandonato e in una zona paludosa frequentata da zanzare non mi sento di consigliarlo.

Relatore: Davide Franzoni

Avvicinamento

Raggiungere la Locanda Gaver sita nell’omonima località Piana del Gaver.

Superare la Locanda Gaver e proseguire ancora qualche centinaio di metri e lasciare l'auto appena prima il rifugio Nikolajewka senza attraversare il ponte.

A piedi attraversare il ponte nei pressi della malga e imboccare una piccola mulattiera che svolta a destra. Percorse poche decine di metri attraversare il prato portandosi sul fianco della montagna (il sentiero è poco visibile inizialmente) e fare attenzione ad una segnalazione -palestra di roccia- all'imbocco del sentiero che inizia a salire.

Dopo circa 10 minuti di sentiero si giunge sotto un gruppo di abeti presso i quali c'è una piccola freccia che indica di svoltare a destra, in leggera discesa. Dopo qualche minuto si raggiunge la falesia.

 

Coordinate gps:    N45°55.691'  E10°28.397'

Vie

1 Doppia riga 6c 85 m

Per L3 andare dritti sopra la sosta di L2. Per L4 traversare a sinistra dalla sosta di L2 fino a una cengia.

L1: 6c 30 m
L2: 6a 25 m
L3: 4c 15 m
L4: 4b 15 m
2 Bear free 6b+/6c 15 m
3 Crosta V+ 28 m
4 1v 6a 10 m
5 Ulli giulli 6a+ 45 m
L1: 5c 15 m
L2: 6a+ 30 m
6 Peppa pig 5c 25 m

Parte dalla prima sosta di Ulli giulli

7 Moon wave 7b 37 m

Necessaria corda da 80m

8 Lupin 6a+ 28 m
9 Woda 6a 30 m
10 Bestcia 6a+ 13 m
11 Spit lorcio 6a+ 32 m

Parte dalla prima sosta di Bestcia

12 Animala 6a 13 m
13 Zanzara violenta 6b+ 20 m
14 Tarantella 6c 20 m
15 Draculo 6c+ 20 m
16 Paolo 1 7b 18 m
17 Paolo 2 7c+ 25 m
18 Paolo 3 6c 25 m
19 TNT 6a+ 18 m
20 Lacrime di cane 6a 22 m
21 L'orecchia dell'orca 6b 22 m
22 Sine nomine 6a+ 22 m
23 Adamello, land of legends 7a+ (6b/A1) 65 m
L1: 7a+ (6b/A1) 15 m
L2: 5c 30 m
L3: 5a 20 m
24 Niagara wall 6a+/6b 25 m
25 Patapum 6b 25 m
26 Visitors 5c 25 m
27 Gaverina 5a/5b 35 m

Partenza in comune con Visitors, prima sosta su golfaro sulla cengia a destra

L1: 5a/5b 10 m
L2: 5a/5b 25 m
28 Para un brufolo en menos 6a+/6b 30 m

Partenza sulla cengia, a destra della prima sosta di Gaverina